17-alfa-Idrossiprogesterone caproato per la prevenzione di eventi avversi neonatali nelle gravidanze multiple


Per valutare se la somministrazione di 17-alfa-Idrossiprogesterone caproato ( Lentogest ) può prevenire la morbilità neonatale in gravidanze multiple, riducendo il tasso di nascite pretermine, è stato condotto uno studio multicentrico, in doppio cieco, controllato con placebo, randomizzato, in 55 cliniche ostetriche nei Paesi Bassi.

Le donne con una gravidanza multipla sono state randomizzate a due iniezioni settimanali di 250 mg di 17-alfa-Idrossiprogesterone caproato oppure di placebo, a partire dalle 16/20 settimane di gestazione e fino alla settimana 36.

La principale misura di esito era l’esito neonatale negativo.
Misure di esito secondarie sono state: durata della gestazione al parto e parto prima delle 28, 32 e 37 settimane di gestazione.

Sono state randomizzate 671 donne.

Una misura composita di eventi neonatali avversi si è verificata in 110 bambini ( 16% ) nati dalle donne nel gruppo 17-alfa-Idrossiprogesterone caproato, e in 80 bambini ( 12% ) dalle donne nel gruppo placebo ( rischio relativo, RR=1.34 ).

La durata gestazionale media al parto è stata di 35.4 settimane per il gruppo 17-alfa-Idrossiprogesterone caproato e 35.7 settimane per il gruppo placebo ( P=0.32 ).

Il trattamento con 17-alfa-Idrossiprogesterone caproato non ha ridotto il tasso di parti prima della 28esima settimana ( 6% nel gruppo 17-alfa-Idrossiprogesterone caproato rispetto al 5% nel gruppo placebo, RR=1.04 ), 32esima settimana ( 14% rispetto al 10%, RR=1.37 ), o 37esima settimana di gestazione ( 55% rispetto al 50%, RR=1.11 ).

In conclusione, 17-alfa-Idrossiprogesterone caproato non previene la morbilità neonatale o la nascita pretermine nelle gravidanze multiple. ( Xagena2011 )

Lim A et al, Obstet Gynecol 2011; 118: 513-520


Gyne2011 Farma2011

← Torna inietro
Specialità ( Italian version )